Problemi causati dalla sporcizia

Il peggior nemico degli impianti di riscaldamento si trova proprio nell’acqua che circola all’interno di questi impianti: durante il riempimento giunge all’interno dell’impianto assieme all’acqua anche dell’ossigeno, che alimenta la corrosione e crea conseguentemente fango ramato (arrugginito) e parzialmente la diffusione di alghe. Dal momento che l’ossigeno all’interno dell’impianto è completamente ossidato, dunque consumato, questo processo di degradamento si interrompe. I prodotti però di questa degradazione continuano a circolare sotto forma di fanghi abrasi all’interno del sistema: la caldaia, i corpi di riscaldamento e le tubature arrugginiscono e si incrostano, pompe e ventilazioni rischiano di intasarsi. La diffusione di questi fanghi e incrostamenti è causa di più problemi all’interno del sistema di riscaldamento:

  • Mescolatori intasati
  • Elementi di scambio di calore incrostati
  • Caldaie bruciate
  • Rendimento del riscaldamento ridotto
  • Rischio maggiore di rottura per pompe e ventilazione
  • Durata minore dell’impianto
  • Maggiore peso ecologico, a causa di maggiori combustioni (per una ridotta capacità di riscaldamento)
  • Per quel che concerne il riscaldamento del pavimento per esempio la presenza di questi fanghi può portare ad una totale occlusione delle serpentine - un disastro per gli abitanti ma anche dispendioso per chi deve limitare i danni creati.

Un esempio: solo 1 mm di strato di sporcizia sulla superficie principale dell’impianto significa almeno una diminuzione del 3% della diffusione del calore all’interno dei contenitori. L’energia di riscaldamento viene rilasciata nell’atmosfera, non utilizzata e dannosa per l’ambiente. Costi complementari si aggiungono per riparazioni necessarie in condizioni di grandi sporcizie: anno per anno sempre di più.

Das Resultat

Rohrleitung mit starker RostablagerungRiparazioni costose sono programmate in anticipo. Risolvere la problematica eliminando l’acqua circolante vecchia, sostituendola con acqua fresca (dunque, ricca di ossigeno), non elimina il problema: il processo di degradazione dei materiali riparte. La creazione di nuovi fanghi accelera maggiormente la degenerazione finale dell’impianto di riscaldamento. Anche ciò che concerne aggiunte di materiali chimici risolve la problematica solo parzialmente. Se i dosaggi non vengono mantenuti esattamente come prescritti, queste sostanze molto care e molto tossiche rischiano di dare effetto contrario a quello desiderato: danneggiare l’impianto dall’interno, la vostra salute e l’ambiente circostante.

Rohrmuffe zugewachsen durch RostIl fatto che “la sporcizia diffusa aiuta” è una delle più grandi cadenze ingannevoli che riguarda il settore. La sporcizia non può essere considerata come una sorta di lubrificante da impianto, in quanto proprio per la sua composizione è più dannosa che il beneficio che essa dà: alimenta un effetto abrasivo. Tutte le componenti del sistema vengono cosi compromesse e dunque aumenta il rischio di rottura, diminuisce l’efficienza del funzionamento, la durata di vita dell’impianto e aumentano i costi. Ciò succede inutilmente in quanto acqua di riscaldamento pulita può essere la soluzione.

 

 

Contaminazione e problemi relativi alla sporcizia:

Qui si vedono diverse parti di una caldaia di ghisa, la quale ha lavorato per circa 9 mesi. Le parti complementari della caldaia si sono riempite di sporcizia attraverso l’acqua dell’impianto, fino ad esser intasate e per finire scoppiare. Per ciò che concerne le crepe, da notare le frecce rosse. Il calore del bruciatore non era possibile portarlo, come desiderato, attraverso l’acqua della caldaia, all’interno della struttura per poterla riscaldare: è rimasto racchiuso all’interno delle componenti della caldaia fino a portare a delle crepe dovute alla tensione interna dell’impianto. Una delle problematiche più costose e più sporche nel settore dei riscaldamenti. Con l’inserimento di una nuova caldaia è contemporaneamente stato integrato l’impianto “FTK Fine Filter” nel circolo. Grazie a questa permanente filtrazione dell’acqua contenuta nel circolo dell’impianto di riscaldamento attraverso “FTK Fine Filter”, questa serie di problematiche scomode appartengono definitivamente al passato.

I vostri costi ricorrenti inutili

Ventole di riscaldamento e ventole termiche anno parte di componenti di riscaldamento più economici - soltanto fino a quando funzionano però. Le piccole fessure e aperture possono facilmente accogliere sporcizia e finire per essere intasate. Il sistema si raffredda e la temperatura viene inutilmente alzata per compensare. Inquilini non si sentono a loro agio e si innervosiscono giustamente per quello che concerne i costi di riscaldamento in continuo aumento. I costi aumentano soprattutto dal momento che è necessario coinvolgere un costruttore di caldaie per cambiare dei pezzi. I prezzi comprendono viaggio, lavoro, materiale, eventuali aggiunte per giorni festivi, tasse, costi di fattura,... Per ridurre poi al minimo i danni capita spesso di dover mettere sottosopra il salotto oppure l’ufficio, vengono staccati e portati via tutti i cavi e poi è necessario installare tutto nuovamente. Insomma, un costo elevato, un lavoro enorme, se si pensa che tutto questo si potrebbe evitare se l’acqua venisse

Anche in un’economia domestica privata residenziale queste riparazioni prima o poi si rendono necessarie. Solitamente, per rendere felice l’inquilino, viene direttamente interpellato un costruttore di caldaie. Oggi si risolve la problematica persistente nella stanza da letto della signora Schmidt: tre giorni dopo la signora chiama nuovamente, perchè o nel salotto o in cucina fa troppo freddo. Tre giorni dopo ancora chiama il signor Müller, vicino di casa, e via di seguito. In aggiunta all’acqua delle caldaie sporca che diffonde odore nell’ambiente, ci sono anche inquilini innervositi per le innumerevoli fatture concernenti viaggi, lavoro, materiale, tasse,... per ciascun periodo di riscaldamento. Cosa che sarebbe spesso inutile se l’acqua fosse limpida e filtrata.

Il bilancio energetico peggiora sia in valori di caldaie convenzionali come in quelli di caldaie moderne per troppa sporcizia rilevata all’interno del circolo di riscaldamento. Il generatore di calore genera calore che, attraverso residui di sporcizia, che fungono un po’ da materiale di isolamento, non viene più completamente condotto all’acqua di riscaldamento dell’impianto. Affinchè la struttura si scaldi lo stesso, si regola l’impianto a temperature maggiori, il consumo energetico sale, i costi salgono, e l’energia non utilizzata viene rilasciata nell’ambiente attraverso il camino e inquina. Costi inutilmente alti e danneggiamenti per l’ambiente solo per ’acqua da riscaldamento non pulita.

Proprietari di serpentine da pavimento rilevano spesso il problema del pavimento freddo. Motivo potrebbe essere un’occlusione delle tubature sotto il pavimento con del fango. Non prestare attenzione a questo problema e rimandarlo continuamente, provoca problematiche ma soprattutto costi. Costi che non persisterebbero se l’acqua fosse limpida e filtrata. Questi problemi possono essere risolti con l’impianto “FTK Fine Filter”, un’installazione fissa non sarebbe necessaria. La pulizia ciclica dell’acqua per impianti attraverso questo microfiltro, a intervalli annui circa, garantisce già delle serpentine funzionanti e il pavimento riscaldato.

Diversi clienti si lamentano dell’elevato consumo di costosi additivi e aggiunte chimiche, spesso anche con agenti cancerogeni. Si tratta di materiali difficili da dosare, ma soprattutto è difficile poi mantenere un dosaggio corretto relativo all’impianto. Ciascuna volta che l’impianto viene toccato si modifica il contenuto di acqua al suo interno, cambiano le relazioni delle diverse componenti all’interno della miscela e tutto ciò che sono additivi chimici devono essere dunque dosati appositamente. Se dosati in maniera errata possono provocare danni all’ interno del sistema. L’ aggiunta di additivi chimici è assolutamente superflua se l’ acqua